Zuffa in campo per frase razzista

Spintoni e schiaffi, partita amatoriale sospesa, arrivano i carabinieri in campo. E’ accaduto a Monte San Savino.  Il caos in campo sarebbe stato scatenato, secondo quanto denunciato dal presidente della squadra savinese, per una frase razzista. La partita si giocava tra Cfa Monte San Savino e la squadra di Ceciliano, peraltro capolista nel campionato Uisp. Il presidente della compagine ospitante Marco Cappanni, udita la frase, avrebbe poi chiamato i carabinieri per tutelare i giovani in campo. Il caso è attualmente all’esame dei miliari dell’Arma che attendono eventuali querele. Al loro arrivo infatti il parapiglia era terminato.

Condividi l’articolo

Vedi anche: