teletruria
Cerca
Close this search box.

Vizio totale di mente, corte assolve Andreini

Incapace di intendere e di volere al momento del fatto e per questo la sentenza della corte di assise di Arezzo è stata di assoluzione. Ultimo capitolo del procedimento a carico di Manuele Andreini, il 47enne che, a Calbenzano di Subbiano, nella notte del 14 ottobre scorso,  uccise nel sonno la mamma, Assunta Andreini. La pm Francesca Eva, vista la malattia mentale di Andreini aveva chiesto l’assoluzione e una misura di sicurezza in una struttura assistita. La Corte di assisse lo ha, dunque, assolto per vizio totale di mente”. Andreini sarà in libertà  vigilata in una struttura idonea.

Condividi l’articolo

Vedi anche: