Violenza sessuale su minorenne, slitta la sentenza

Tutto rinviato per il 30enne di Città di Castello, arrestato dai carabinieri per violenza sessuale su una minore sul treno della Fcu. L’udienza di convalida, ha visto l’avvocato di ufficio  presentare una istanza per una pena alternativa al carcere, anche i domiciliari con l’ausilio del braccialetto elettronico. Il giudice, , dopo aver ascoltato le richieste, ha deciso di sospendere per altri 5 giorni la decisione, che arriverà la prossima settimana. Nel frattempo l’uomo resta  in carcere. Il trentenne, completamente ubriaco, aveva tentato di violentare una ragazza di 16 anni in treno,  , molestandola ripetutamente. Solo il coraggioso intervento di un uomo ha scongiurato il peggio.

Condividi l’articolo

Vedi anche: