Vicenza Oro Gennaio 2020 punta sull’innovazione

Alla vigilia dell’edizione di gennaio 2020 di Vicenza Oro, sono molte le novità previste per il primo appuntamento dell’anno con “l’hub internazionale di riferimento per il comparto dell’oreficeria e della gioielleria italiana. La fiera, che porta la firma dell’organizzazione di Italian Exhibition Group, aprirà dal 17 al 22 gennaio e ospiterà, nel corso della settimana, 1500 aziende, di cui 253 aretine. Rispetto allo scorso anno, quando il numero sfiorava le 300 unità, si registra dunque un lieve calo della presenza aretina, nonostante il buon dato relativo all’export dell’oro nell’ultimo trimestre del 2019 che ha fatto registrare un +12,5%. Una percentuale che va interpretaao come stabilità, più che un netto miglioramento, a causa delle oscillazioni del prezzo del metallo.

Proprio per offrire nuovi scenari e d orizzonti ad un mercato in continuo movimento, oltre alla presenza di aziende e buyers provenienti da tutto il mondo, sono in programma approfondimenti tematici, workshop come quello sulla sostenibilità della risorsa corallo, le Digital Talks e il grande rilievo dato all’innovazione grazie a Startup &Carats il nuovo progetto che coinvolge le piccole e medie imprese ad alto tasso di innovazione per supportare l’evoluzione e lo sviluppo del settore orafo e gioielliero, a cui sarà dedicata un’intera area tra i padiglioni.

Immancabile l’appuntamento con il Jewellery Technology Forum, l’unica conferenza internazionale in Europa dedicata alle nuove tecnologie e alle ultime tendenze nel settore della gioielleria, che si terrà il 19 gennaio 2020 co-organizzata insieme a Legor Group.

Condividi l’articolo

Vedi anche: