Via le mascherine all’aperto dal 28 giugno

Ora è ufficiale, dal 28 giugno in zona bianca cadrà l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto. Dovremo continuare a portarla in caso di assembramento, come mercati, fiere o nei luoghi al chiuso. In ogni caso è importante proseguire con il rispetto del distanziamento sociale. Nelle zone gialle, arancioni o rosse resta l’obbligo anche all’aperto.

Dal CTS arrivano poi alcune indicazioni “precauzionali”, come le ha definite il ministro della Salute Roberto Speranza nel suo twitt

Per esempio al bar o al ristorante al chiuso si deve indossare la mascherina quando ci si alza dal tavolo, resta l’obbligo per il personale di sala. Si alla mascherine nei negozi, nei centri commerciali, negli ambienti sanitari, negli uffici, negli stadi e su tutti i mezzi pubblici.

E’ «raccomandato fortemente» l’uso della mascherina nei soggetti fragili e immunodepressi e a coloro che stanno loro accanto per proteggerli.

Mentre per ora non sono previste deroghe per i vaccinati. Il Cts sta esaminando la possibilità di togliere la mascherina al chiuso se tutti i presenti sono vaccinati. La scelta spetta al governo e non è stata ancora presa.

In buona sostanza è sufficiente adottare una regola aurea: non uscire senza mascherina in tasca o nella borsa e indossarla ogni volta che si creano situazioni affollate

Condividi l’articolo