Usavano software in maniera illegale, nei guai Ad di azienda valdarnese

I finanzieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno, nell’ambito dell’operazione “underli@ensing master” del nucleo speciale beni e servizi della Guardia di Finanza, hanno accertato l’irregolare utilizzo di alcuni software, da parte di una società operante nel settore della ricerca, che offre servizi di consulenza in campo geologico e ambientale. A seguito di un accesso amministrativo effettuato nei mesi scorsi presso i locali societari, è stata riscontrata la presenza di software di disegno tecnico (autocad) ed altri software multiservizi (Adobe, Office), attivati ed in uso in totale illegalità. Al termine delle attività, rilevando la presenza di consistenti illiceità penali, l’amministratore della società è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Arezzo, per violazioni in materia di diritto d’autore (legge n. 633/1941). In aggiunta, è stata rilevata una violazione amministrativa, che comporta l’applicazione di una sanzione di oltre 13.000 euro. Tale attività si inquadra nel più vasto ambito dell’azione a contrasto di forme di illegalità (pirateria informatica), che vedono violata, anche con risvolti commerciali e di natura fiscale, la normativa in materia di diritto d’autore, a tutela degli operatori economici che agiscono correttamente.

Condividi l’articolo

Vedi anche: