Un’azienda aretina rinnova una tradizione casearia risalente al 1400

Un’azienda aretina ha rinnovato una tradizione casearia che affonda le radici nel lontano 1400. Questo impegno tra storia e gastronomia ha visto per protagonista Rocca Toscana Formaggi che, tra ottobre e novembre, è stata impegnata nell’estrazione dalle fosse arenarie del piccolo paese riminese di Talamello di una caratteristica specialità italiana: il pecorino “L’Ambra di Talamello”. Le caratteristiche di produzione e infossatura di questo formaggio sono uniche nel panorama nazionale e hanno dunque motivato l’amministrazione di Talamello a codificare un disciplinare e ad affidarne la salvaguardia in esclusiva a Rocca Toscana Formaggi. La produzione del 2021 ha previsto l’utilizzo di due fosse arenarie che hanno ospitato circa 4.000 forme di pecorino che saranno ora distribuite nei mercati di tutto il mondo.

Condividi l’articolo