Un centro per la malattia di Charcot-Marie-Tooth all’Istituto di Agazzi

Un punto di riferimento in terra d’Arezzo per la malattia di Charcot-Marie-Tooth. L’Istituto “Madre della Divina Provvidenza” dei Padri Passionisti di Agazzi ha rinnovato il proprio impegno nel trattamento di una sindrome neurologica a trasmissibilità ereditaria che, pur rientrando tra le patologie rare, è particolarmente diffusa perché interessa una persona su duemilacinquecento. La malattia di Charcot-Marie-Tooth può manifestarsi a ogni età e va a colpire il sistema nervoso periferico: l’associazione nazionale di pazienti e familiari ACMT-Rete è impegnata nello sviluppare la nascita di centri dedicati all’informazione e al trattamento e, tra questi, rientra anche il centro riabilitativo Arìa dello stesso Istituto di Agazzi. 
Condividi l’articolo

Vedi anche: