Truffe via sms, denunciato un uomo

Scongiurata una truffa ai danni ai una 40enne di Montevarchi. La malcapitata aveva ricevuto una chiamata da un sedicente centralinista, dopo che l’applicazione per la gestione dei servizi bancari installata sul suo smartphone aveva smesso di funzionare. La donna ha avvertito le forze dell’ordine dopo che si era insospettita dalla voce e dalle richieste ricevute da parte dell’uomo al telefono. Col pretesto di voler risolvere il malfunzionamento tecnico l’uomo era a convincerla che di lì a breve avrebbe ricevuto via sms le indicazioni per risolvere il malfunzionamento e così era riuscito a farsi consegnare le credenziali per la gestione del servizio di home-banking da utilizzare per disporre un bonifico in proprio favore di ben 15.000 Euro.

L’intervento tempestivo dei Carabinieri di Levane, contattati dalla donna, è servito a ricostruire, insieme alla vittima, i passaggi della truffa consentendo l’annullamento del bonifico. Le indagini sono proseguite e, dopo una serie di accurati accertamenti elettronici e bancari, gli investigatori dell’Arma sono riusciti a risalire all’identità del truffatore, un pregiudicato di cittadinanza romeno con svariati precedenti specifici per questa modalità di truffa, che in gergo si chiama “SMISHING”, ovvero avanzare l’invio di sms con un link che rimanda ad un sito parallalelo a quello della propria banca. L’uomo è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per tentata truffa aggravata.

 

Condividi l’articolo

Vedi anche: