Tre morti sulla strada, omicidio colposo plurimo ipotesi d’accusa per l’autista

Omicidio colposo plurimo, questa l’ipotesi d’accusa a carico della 40enne romena che era alla guida del pulmino finito fuori strada ieri sera poco dopo le 20 lungo la provinciale 28 della Fratta nel comune di Cortona. Per cause in corso di accertamento la donna ha perduto il controllo del mezzo che si è schiantato contro un albero provocando la morte di due uomini e una donna. Le vittime, tutti disabili in cura presso una struttura locale, sono Ivan Osmeri, 45 anni di Passignano sul Trasimeno (Perugia), Selene Foschi, 43 anni di Livorno e Luigi Romano, 45 anni, originario di Napoli. Al bilancio vanno aggiunti due codici rossi trasferiti a Siena e tre codici gialli portati all’ospedale San Donato di Arezzo. Stando ad una prima ricostruzione, i disabili e l’accompagnatrice tornavano da una festa nel senese, un gruppo è stato fatto scendere in una prima struttura, il secondo era diretto verso la seconda struttura quando, forse a causa del violento temporale in corso nella zona, la 40enne ha perduto il controllo del mezzo finendo fuori strada. La pioggia ha reso difficili gli interventi dei soccorritori, vigili del fuoco, 118 e carabinieri.

Condividi l’articolo

Vedi anche: