Tragedia a Levane, bambina uccisa

Uccide la figlia di tre anni e mezzo davanti al fratello (di dodici) e tenta di suicidarsi gettandosi nel pozzo. La tragedia è accaduta a Levane. Autore del gesto, un uomo di nazionalità bengalese. Dopo avere ucciso la bambina, l’uomo ha tentato di togliersi la vita gettandosi nel pozzo, ma è stato poi salvato e portato fuori. Sul luogo del delitto sono intervenuti i sanitari con l’elisoccorso Pegaso, l’automedica e due ambulanze dei carabinieri. Padre e fratellino, rimasto anch’egli coinvolto nell’accaduto, sono stati ricoverati all’ospedale valdarnese della Gruccia in codice giallo.

Condividi l’articolo