Ricomposti a prova di black out

Il teatro comunale Ricomposti di Anghiari da oggi ha un gruppo di emergenza che consente di intervenire automaticamente in caso di guasti della rete localizzata o qualora si dovesse verificare un blackout. L’intervento è stato possibile grazie ad un co-finanziamento: oltre alle risorse messe in campo dall’ente comunale infatti, al progetto sono stati riservati anche i fondi regionali all’interno del PSR2014 – 2020 misura 7.6.2 del Gal Appenino Aretino destinato alla riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale. L’investimento complessivo è pari a 22.674 euro e rappresenta la volontà del comune di tutelare un luogo di cultura che ospita la maggior parte degli eventi anghiaresi.

“Un plauso all’ufficio tecnico che con attenzione ha supervisionato i lavori e alla ditta che li ha realizzati – ha dichiarato il vice sindaco Claudio Maggini – abbiamo deciso di investire nel nostro teatro Ricomposti tutelando il patrimonio culturale del territorio e garantendo così la massima sicurezza durante lo svolgimento di eventi e spettacoli  grazie ad un nuovo impianto sicuro e adeguato alle normative vigenti”.

Condividi l’articolo

Vedi anche: