Stangata per frasi razziste a baby calciatore

Maxi stangata per un calciatore dell’Arno Castiglioni Laterina che aveva davanti i pari età del Tegoleto nel match chiuso sul punteggio di 0-0. Il tesserato ha rimediato dieci giornate di squalifica per ‘aver rivolto a giocatore avversario espressione di contenuto razziale. La sanzione, contenuta nel minimo edittale – si legge nel comunicato – tiene conto della circostanza che l’espressione proferita, pur non marcatamente offensiva/denigratoria, è stata comunque rivolta nei confronti del giocatore avversario in un contesto (a gioco fermo, a fronte di reciproche scorrettezze che inducevano il dg ad intervenire per placare gli animi) che la rende del tutto gratuita e come tale a parere di questo GST integrante gli estremi della condotta sanzionabile’. La squalifica terminerà il 14 maggio e potrà quindi scendere in campo per gli ultimi quattro turni di questa stagione.

Condividi l’articolo