teletruria

Splende la musica a Monte San Savino

Straordinario successo per il Monte San Savino festival che con l’ultimo concerto ha vissuto un’esperienza straordinaria. Per la prima volta in provincia di Arezzo, è stata proposta una esibizione di candlelight concert.
Non un semplice concerto ma una vera esperienza sensoriale che coinvolge lo spettatore nel profondo.
Nel chiostro rinascimentale di Palazzo di Monte il pianista Gianluca Luisi, illuminato solo dalla luce di centinaia di candele ha eseguito le Tre Sonate per pianoforte di Beethoven considerate il testamento musicale del grande artista di Bonn. Un’esecuzione acclamata da oltre 10 minuti di applausi ed un grande entusiasmo da parte del pubblico, tra il quale si sono registrati numerosi ospiti stranieri.
Gianluca Luisi è considerato dalla critica internazionale uno dei migliori pianisti italiani del nostro tempo, e a Monte San Savino ha dato prova di grandissima tecnica ed interpretazione.
Concerto sold out, con oltre 200 spettatori, che segna un ulteriore crescita del Monte San Savino Festival che si appresta a chiudere un’edizione record.
A pochi giorni dalla sua chiusura, prevista per il 6 agosto con il concerto in piazza Gamurrini dell’Orchestra da Camera di Grosseto, il Festival può già tracciare un bilancio assolutamente positivo con 130 studenti alle MasterClass, decine di giovanissimi al Music Lab, docenti provenienti dalle più prestigiose istituzioni musicali italiane, e soprattutto centinaia di spettatori che hanno animato il centro storico della città evidenziando ancora una volta le grandi potenzialità di Monte San Savino quale città culturale e soprattutto culla della musica classica in Toscana.

Condividi l’articolo

Vedi anche: