Siulp protesta: “Basta aggressioni contro chi garantisce la sicurezza”

Una firma per difendere chi difende la tua sicurezza. Con questo slogan il sindacato di Polizia S.I.U.L.P. lancia la raccolta di firme per un progetto di legge di iniziativa popolare che partirà in varie città tra cui Arezzo. L’obiettivo spiega IL sindacato è sensibilizzare l’opinione pubblica e dire basta alle aggressioni ai lavoratori del comparto sicurezza difesa e soccorso pubblico della scuola della sanità e degli incaricati dei servizi pubblici essenziali e di pubblica utilità. Il personale in servizio, scrive infatti il S.I.U.L.P., non si sente tutelato e per questa ragione invitiamo cittadini categorie di lavoratori dell’intero comparto difesa sicurezza e soccorso pubblico nonché i medici gli infermieri gli insegnanti e i lavoratori del trasporto pubblico e privato ad unirsi e sostenere la nostra proposta di legge. Infatti insistono dal sindacato la deriva delle minacce insulti ed aggressioni fisiche nei confronti dei servitori dello Stato può essere fermata solo introducendo norme che colpiscono severamente e tempestivamente i responsabili. Ecco perché fa sapere la segreteria provinciale in questi giorni i delegati del S.I.U.L.P. di Arezzo inizieranno una raccolta firme itinerante confidando nella collaborazione di quanti condividono l’iniziativa. Chiediamo a gran voce l’introduzione di un reato specifico nei confronti di coloro che aggrediscono i lavoratori del comparto sicurezza difesa e soccorso pubblico con pena certa ed immediata.

Condividi l’articolo

Vedi anche: