Sgarbi inaugura mostra

C’è il diritto alla salute e al lavoro, ma c’è anche il diritto degli artisti di poter esprimere e mettere in mostra le proprie opere. Da qui l’ìdea della mostra di arte contemporanea che vuole far dialogare l’arte antica, il passato, con l’arte contemporanea, il presente”. Così il Vittorio Sgarbi questa mattina durante la presentazione della mostra “I Mille di Sgarbi”, una delle più grandi esposizioni di arte diffusa che abbraccia i principali siti di interesse storico e religioso di Castiglion Fiorentino ovvero il sistema museale castiglionese e le chiese di San Filippo più comunemente detta del “Collegio”, della Buona Morte e l’auditorium de “Le Santucce”. Vittorio Sgarbi si è soffermato anche sulla presenza, nella mostra, di un quadro che rappresenta un “toilette alla turca” con una bandiera turca e che ha suscitato polemiche. “Valuteremo insieme al sindaco Mario Agnelli il da farsi e se necessario chiederemo scusa ma non si tratta di un’opera provocatoria”. In attesa dell’apertura dei musei nei prossimi giorni le opere verranno presentate via web. “Quello che abbiamo presentato oggi è un percorso di ricostruzione che rafforza la nostra idea, il nostro intento di valorizzare Castiglion Fiorentino come città d’arte, di cultura, di forte attrattiva anche dal punto di vista turistico” ha concluso Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino.

Condividi l’articolo