Sequestrate dalla Finanza decine di migliaia di mascherine

Decine di migliaia di mascherine sono state sequestrate durante un’operazione condotta dalla compagnia della Guardia di Finanza di Arezzo. A coordinare l’inchiesta la procura di Arezzo anche se le indagini sono partite di Forlì dove i pm di mascherine ne hanno acquisite altre 50 mila. Il blitz delle Fiamme Gialle in molte farmacie private costrette dal decreto di sequestro, a restituire ai finanzieri le mascherine stoccate per la vendita al dettaglio. All’origine del sequestro la mancata conformità della certificazione di produzione del prodotto, arrivato dalla Cina ossia frode in commercio. Secondo la Corofar, società che rifornisce le farmacie private rimaste sprovviste, alla base del sequestro ci sarebbe un errore ovvero gli importatori dalla Cina si sarebbero sbagliati, spedendo l’autocertificazione all’Inail anziché all’Istituto superiore della sanità.

Condividi l’articolo

Vedi anche: