Scontri tra bande, tre arresti

Scontri tra bande composte da cittadini stranieri. Individuati dai carabinieri gli autori dei fatti di sabato scorso ad Arezzo. Sono stati recuperati coltelli, asce in acciaio, mazze e circa 300 grammi di cocaina purissima. Tre gli arresti. Le indagini sono partite nel pomeriggio di sabato scorso quando, alla centrale operativa dei carabinieri era stata segnalata una rissa tra cittadini stranieri nella zona di via Degli Accolti ad Arezzo. I residenti avevano riportato il racconto di uno scontro tra una decina di persone, con grida e rumori così forti da far pensare a colpi di arma da fuoco. I carabinieri, giunti sul posto, hanno trovato una decina di persone in un appartamento mentre altre si erano date alla fuga.

I carabinieri hanno ipotizzato che si trattasse di uno scontro legato alla spartizione del mercato della droga e hanno perquisito le abitazioni di un 35enne, un 25enne e una 23enne tutti di origine albanese. Qui sono state trovate asce in acciaio, mazze e coltelli “combat” nonché 300 grammi circa di cocaina purissima, suddivisi in un involucro sottovuoto da 250 grammi, e in altre dosi, alcuni grammi di marijuana, circa 30.000 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio e materiali per il confezionamento dello stupefacente. Il panetto principale in particolare era nascosto in una cantina affidato alla vigilanza della giovane donna. I tre sono stati arrestati per detenzione ai fini di commercializzazione illecita in concorso e portati alla casa circondariale di Sollicciano.

Condividi l’articolo

Vedi anche: