Scanzi archiviata vicenda vaccino

Andrea Scanzi non aveva diritto a ricevere la dose del vaccino anti-Covid, tuttavia non ha commesso alcun reato e deve essere prosciolto. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Arezzo, Giulia Soldini, archiviando definitivamente il procedimento. Ne dà notizia il Codacons, dalla cui denuncia era nata l’indagine sul caso del giornalista. Il Condacons si augura in una nota che quella dose “non sia stata sotratta ad un anziano o a un malato”.

 

Condividi l’articolo

Vedi anche: