Sale a 364 il numero dei positivi al Covid-19 in tutta la Toscana

Serrande sbarrate, strade sempre più deserte, traffico limitato, code disciplinate nei supermercati. La Toscana al tempo del coronavirus si adegua alle ultime disposizioni del governo che, dopo l’estensione della zona rossa a tutta l’Italia, ha disposto anche la chiusura le attività commerciali ad eccezione di quelle che vendono generi alimentari e di prima necessità. Sul fronte del contagio in Toscana, aumenta, anche se meno rispetto agli ultimi due giorni, il numero di persone positive al test, 44 in più nelle ultime 24 ore, 364 in tutto. Salgono a sette le persone guarite, due ormai hanno il tampone negativo, e aumentano anche i decessi, arrivati a cinque, residenti in Lunigiana, Pisa e Lucca. Si tratta di persone molto anziane risultate positive al test ma già affette da gravi patologie, e sarà quindi l’istituto superiore di sanità a stabilire se la morte è stata provocata proprio dal virus. La Regione Toscana intanto, dopo aver avviato la riorganizzazione degli ospedali per accogliere i pazienti Covid, ha siglato un accordo con i gestori di hotel e agriturismi  attualmente vuoti per ospitare fino a duemila persone affette da coronavirus ma con sintomi lievi o in via di guarigione. Sarà così garantita una situazione di isolamento e cura liberando posti letto negli ospedali ed evitando di far tornare i pazienti a casa fino a quando non risultano del tutto negativi al test.

Condividi l’articolo