Rossi vince primo step al Tar del Lazio

Il pm Roberto Rossi ha ottenuto la sospensiva da parte del Tar del Lazio sulla nomina di un nuovo procuratore ad Arezzo, nel merito la decisione arriverà a giugno. Il magistrato aretino aveva impugnato davanti al tribunale amministrativo del Lazio il provvedimento con cui il Csm, nell’ottobre scorso, non gli ha confermato l’incarico a Procuratore della Repubblica di Arezzo. La decisione circa la sospensiva sulla delibera relativa al bando di concorso costituisce un primo passo per il pronunciamento finale. Per il Tar laziale ci sono dunque gli estremi per la fondatezza della richiesta presentata dal pm Roberto Rossi anche se questo ovviamente è cosa diversa dalla sentenza che sarà presa sul merito della questione.

Condividi l’articolo