Rischio neve alle porte

Da giorni abbiamo assistito al brusco calo di temperature che portano con sè anche vento e ghiaccio e ripetute spruzzate di neve ad alta quota. La sala operativa della Protezione civile ha emesso un codice giallo per neve e vento anche a partire dalla mezzanotte di oggi, sabato, fino alla mezzanotte di domani, domenica 10 gennaio.
L’afflusso di aria fredda sulla nostra penisola porterà raffiche forti sulle zone di pianura del medio Valdarno, in particolare allo sbocco delle valli, sulla costa centro-meridionale e sulle colline aretine e grossetane. Domani nel corso della mattina sono attese deboli nevicate sulle province di Arezzo, Siena, Grosseto e occasionalmente su Appennino fiorentino a oltre i 300-400 metri di quota. Nell’aretino, oltre che sul capolugo, i fiocchi di neve sono attesi in Casentino, Valdichiana e Valtiberina. Già in questo pomeriggio un primo timido nevischio è sceso in zona Lignano, queste le immagini che ci arrivano dai gestori dell’attività di ristorazione che ha coraggiosamente da poco riaperto con tutte le misure previste dal decreto.
Per chi avesse necessità di spostarsi Autostrade ha deciso per misure restrittive sull’A1 Milano- Napoli in seguito all’allerta neve. Tra le 18 di sabato 9 e fino alla mezzanotte di domenica 10 gennaio sarà chiuso il tratto della Panoramica tra l’allacciamento con l’A1 Direttissima e Rioveggio verso Bologna e tra Rioveggio e Aglio verso Firenze.

Condividi l’articolo

Vedi anche: