Rally del Casentino si farà

Il primo rally in Europa dopo lo stop causato dell’emergenza COVID-19 vedrà al via 107 equipaggi, di cui 97 con vetture moderne e 10 con auto storiche. Sono i numeri del Rally Internazionale del Casentino, che nel 2020 taglia il traguardo delle quaranta edizioni. Numeri con cui la Scuderia Etruria manda un messaggio forte a tutto il mondo rallystico: ripartire in sicurezza con un evento che non rinunci alla qualità è possibile.
Il pubblico non ci sarà. Una scelta dolorosa, quanto inevitabile, per tutelare i partecipanti, gli addetti ai lavori, ma anche per salvaguardare la salute degli appassionati. Niente spettatori alla partenza e all’arrivo, né al palco assistenza e neppure sulle prove speciali.

Condividi l’articolo