Quel 25 aprile del 2004, la festa dell’Arezzo che torna in B

25 aprile 2004, la festa del Comunale dopo il pareggio a reti bianche con il Varese dell’ex Beruatto. L’Arezzo di Mario Somma conquista la matematica certezza della serie B. Una cavalcata straordinaria per un gruppo che doveva partecipare al campionato inferiore. La riammissione alla C1 a pochi giorni dall’inizio del campionato, fu la molla per una squadra che di partita in partita si confermò superiore a tutti. Perfetta la simbiosi tra squadra e allenatore. La mossa di Mario Somma fu quella di trasformare Matteo Serafini in falso nueve. Da centrocampista anonimo, Serafini divenne l’uomo che spacco’ le partite, permettendo al compagno di reparto Abbruscato di segnare gol in quantità industriale. E poi una difesa straordinaria  con un metronomo in mezzo al campo come Gelsi che dettava i ritmi del gruppo. Non è un caso che dopo la vittoria di Lumezzane in dicembre, l’Arezzo avesse messo una bella ipoteca per la vittoria finale.

Condividi l’articolo