Puleto, depositata seconda perizia

Il viadotto Puleto lungo la E45 tra le province di Arezzo e Forli Cesena era pericoloso al momento della chiusura al traffico il 16 gennaio 2019 e lo resta tutt’ora pericoloso “in caso di eventi sismici”. E’ la sintesi a cui è arrivato l’ingegner Vincenzo Laudazi dell’università di Pisa incaricato dal Gup del Tribunale di Arezzo Piergiorgio Ponticelli (oggi rilevato dalla collega Giulia Soldini) di effettuare un’ulteriore perizia circa le condizioni del viadotto. Dalla perizia, depositata ufficialmente in cancelleria, si evince che “la vigilanza sullo stato di conservazione dei ponti deve essere permanente” e che “tutti gli indagati sono dipendenti dell’Anas e tutti sono coinvolti nelle operazioni prescritte dalla normativa”. Secondo Laudazi “l’ispezione dell’impalcato e degli apparecchi di appoggio era eseguibile anche senza particolari apparecchiature in quanto le sedi in questione erano raggiungibili calandosi con le opportune cautele dalla sede stradale dell’intercapedine esistente tra i pulvini”. Laudazi insiste poi sottolineando come: “l’osservazione che in caso di perdita di appoggio le travate di impalcato si sarebbero appoggiate ruotate sullo spigolo con palese rischio di rottura del calcestruzzo in corrispondenza dei suddetti spigoli e relativa caduta di frammenti dall’alto, doveva essere prevista dai tecnici preposti alla sorveglianza e manutenzione dato che ne avevano le competenze. Il pericolo di perdita dell’appoggio era sicuramente presente alla data del 14 gennaio”. La chiusura del tratto di E45 scattò poi il 16 gennaio per ordine del procuratore Roberto Rossi sulla base di quanto concluso dai suoi periti mentre i periti Anas erano giunti a una visione piu’ rassicurante delle condizioni del Puleto. Mercoledì 9 settembre è prevista l’udienza davanti al Gup Giulia Soldini. Quattro gli indagati si tratta dei dirigenti del compartimento Anas della Toscana Antonio Scalamandrè, Rocco Oliverio e Massimo Pinelli, insieme al capocantoniere Luigi Sestini. Intanto tra venti giorni dovrebbero chiudersi i lavori di consolidamento effettuati sul viadotto.

Condividi l’articolo

Vedi anche: