Prorogata e riaperta la mostra di Mimmo Paladino

Ad Arezzo c’è tempo fino al prossimo 30 settembre per visitare “La regola di Piero”, la grande mostra con cui Mimmo Paladino omaggia Piero della Francesca. L’esposizione aretina, voluta dalla Fondazione Guido d’Arezzo e dal Comune di Arezzo e curata da Luigi Maria Di Corato, approfondisce il rapporto tra Paladino e una delle figure del passato che più hanno contato nella sua formazione e con la quale ha intrattenuto un dialogo costante in tutta la sua ricerca artistica. In considerazione dell’emergenza sanitaria che ne ha impedito la fruizione, la Fondazione Guido d’Arezzo e il Comune di Arezzo, grazie alla disponibilità dell’artista, hanno deciso di prorogare ulteriormente l’esposizione fino al 30 settembre, con alcune novità. La mostra resterà aperta dal martedì alla domenica con orario 10.00-14.00 e 15.00-19.00 e l’ingresso sarà libero. Diverse le sedi espositive: la Fortezza Medicea, la ex chiesa di Sant’Ignazio, la Galleria di Arte Contemporanea, la chiesa di San Domenico e l’istallazione di Porta Stufi.

Condividi l’articolo