Freno agli spostamenti, la comunicazione della Prefettura

Arezzo – “Alla luce del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 11 marzo 2020, con il quale sono state impartite “ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e, gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’interno territorio nazionale”,  in data odierna è stata diramata a tutte le amministrazioni interessate una ulteriore circolare prefettizia, che si trasmette, con la quale sono state fornite indicazioni circa l’applicazione delle misure introdotte con il citato provvedimento presidenziale”, scrive in una nota stampa la Prefettura di Arezzo.

“L’elemento fondante sotteso alle nuove disposizioni rimane quello di fare in modo che le persone, in questo contingente momento di emergenza, rimangano all’interno delle proprie abitazioni, limitando al massimo le uscite sul territorio solo per motivi indispensabili ed indifferibili. Tutti i cittadini dovranno munirsi di un esemplare del modulo predisposto per l’autodichiarazione, comprovante le ragioni giustificative della loro circolazione, in tutti gli spostamenti, compresi quelli effettuati all’interno dello stesso comune”, sottolinenano.

A tale riguardo, le Forze di Polizia, i Comandi delle Polizie Locali ed il Comando della Polizia Provinciale sono state nuovamente invitate a porre in essere capillari e serrati servizi di controllo diretti a verificare la rispondenza delle motivazioni addotte dagli interessati.

Il Prefetto rinnova l’appello ai cittadini, affinché, responsabilmente,  vengano applicate le misure varate dal Governo, anche se comportano un notevole cambiamento dei propri stili di vita, nella certezza che venga garantita la più ampia collaborazione da parte di tutti”, conclude la nota.

Condividi l’articolo

Vedi anche: