Piscina ritarda la riapertura

La chiusura del Palazzetto del Nuoto di Arezzo sarà prorogata oltre alla data del 25 maggio. A comunicarlo è il Centro Sport Chimera, società di gestione dell’impianto, che rende nota l’impossibilità tecnica di un’immediata riattivazione per la necessità di effettuare tutti gli interventi di manutenzione e di adeguamento alle misure igienico-sanitarie previste da protocolli e decreti.
La riapertura di una piscina dopo un lungo periodo di stop forzato in cui non è stato possibile attuare alcuna tipologia di intervento da parte dei gestori richiede una dettagliata programmazione di alcune settimane per le manutenzioni ordinarie e straordinarie, le sanificazioni, la taratura delle numerose apparecchiature elettroniche, la riprogrammazione dei software e infine il riempimento delle vasche. A queste procedure dovranno inoltre essere affiancati gli interventi straordinari per la prevenzione del contagio da Covid-19.

Condividi l’articolo