Picchia la moglie e scappa con la figlioletta, arrestato

Arrestato a Palazzo del Pero un 43enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della moglie. Dopo la denuncia della donna, i carabinieri hanno portato alla luce una storia fatta di anni di violenze e vessazioni. L’uomo impediva alla moglie di frequentare famigliari e amici accusandola anche di tradimenti inesistenti fino ad arrivare a minacciare la donna con una pistola giocattolo, sul luogo di lavoro, aggredendola e sbattendole la testa sulla carrozzeria dell’auto, provocandole lesioni. La vittima, esasperata, ha proposto al marito di separarsi, che in risposta l’ha minacciata di morte. Il culmine della vicenda è stato quando l’uomo si è recato presso la scuola della loro figlia di 10 anni e, all’insaputa della madre, l’ha portata via, lasciando la città per recarsi in un a località sconosciuta, minacciando il suicidio e di uccidere la bambina. I carabinieri di Arezzo avvalendosi anche del sistema di localizzazione del cellulare dell’uomo, lo hanno rintracciato a Rimini fermandolo con la bimba. L’uomo è stato arrestato, la bimba riaffidata alla madre.

Condividi l’articolo

Vedi anche: