Percepiscono falsi contributi

18mila euro di contributi incassati indebitamente da due diversi nuclei familiari che non avevano fornito giuste dichiarazioni. A scoprirli la Guardia di Finanza di Poppi che ha denunciato quattro persone. Nel primo caso un uomo che da due anni percepiva indebitamente un assegno sociale pur risultando non solo sconosciuto al fisco ma non più residente da diversi anni. L’uomo, secondo le indagini della Finanza, aveva indebitamente incassato assegni per 18 mensilità, per un importo di oltre 8.000 euro. Nel secondo caso nei guai un intero nucleo familiare, genitori e figli, è stato denunciato per violazioni alla normativa sul reddito di cittadinanza. Anche in questo caso, una donna, di origini straniere, residente in Italia da oltre 20 anni, unitamente al proprio nucleo familiare, aveva omesso di dichiarare i redditi derivanti dall’attività imprenditoriale del marito, operante nel settore della raccolta di rifiuti ferrosi, così come ha omesso l’indicazione della variazione reddituale e lavorativa del figlio maggiorenne. In tutto il nucleo familiare aveva incassato la cifra di 10mila euro per reddito di cittadinanza. L’Inps ha revocato subito gli assegni che saranno ora recuperati.

Condividi l’articolo

Vedi anche: