Pensioni, piccoli aumenti e anticipi

Buone notizie per i pensionati, con il nuovo anno arriveranno piccoli aumenti, e per alcuni, anche anticipi, sugli assegni. La notizia arriva da Angiolo Galletti, presidente di Anap Confartigianato a livello regionale e provinciale. “Si – conferma Galletti – le pensioni saranno leggermente più alte, grazie alla rivalutazione automatica per l’adeguamento all’inflazione e al minor peso dell’Irpef. L’incremento non sarà consistente, ma sicuramente sarà ben gradito e rappresenta una boccata d’ossigeno per tanti cittadini messi a dura prova dalla pandemia”.

Ma vediamo a quanto ammontano gli aumenti previsti a partire dal primo gennaio 2022. “Il range è abbastanza stretto – spiega Galletti – si va da un minimo di 13 euro netti al mese per le pensioni lorde da mille euro a un massimo di 38 euro per chi percepisce un assegno mensile di 4mila euro lordi. Mi spiego meglio con qualche esempio: le pensioni di 2.062 euro lordi mensili avranno un aumento di 34 euro a partire da gennaio 2022. Quelle con importi lordi compresi tra 2.062 e 2.577 euro avranno una rivalutazione effettiva pari all’1,53%. Le pensioni mensili con importo attuale oltre i 2.578 euro lordi avranno una rivalutazione effettiva pari all’1,275%.”

Aumenti sono previsti anche per le pensioni minime. “Si – conferma ancora Galletti – il trattamento minimo di pensione passa da 515,58 a 524,34 euro al mese lordi. L’assegno sociale passa da 460,28 a 468,10 euro mensili lordi. “Per chi continua a riscuotere alla Posta ci sarà anche un piccolo anticipo nelle date di riscossione. “Quasi sicuramente, anche gli assegni di gennaio 2022 verranno pagati con qualche giorno di anticipo – spiega ancora Galletti – conseguenza della proroga dello stato di emergenza per il Covid-19 fino al prossimo 31 marzo. Questo anticipo però vale solamente per i pensionati che hanno scelto di ritirare l’assegno in contanti presso un ufficio postale. Per coloro che si rivolgono alla propria banca, invece, si dovrà attendere il secondo giorno contabile del mese, ovvero il 4 gennaio 2022.”

Condividi l’articolo

Vedi anche: