Paziente cardiopatico positivo al covid-19, sanitari che lo hanno curato alla Fratta in quarantena

Paziente di 60 anni, cardiopatico, residente a Foiano della Chiana positivo al coronavirus covid-19 nell’aretino, sanitari che lo avevano in cura all’ospedale cortonese della Fratta in quarantena. L’uomo, secondo quanto si apprende, era stato ricoverato al presidio ospedaliero della Fratta per un’importante broncopneumopatia ma l’aggravarsi ulteriori delle sue condizioni di salute ne hanno richiesto il trasferimento in terapia intensiva ad Arezzo dove è risultato positivo al tampone e dove è attualmente ricoverato. Il personale sanitario dell’ospedale cortonese interessato al contatto diretto con il paziente è attualmente in isolamento. Le misure sono scattate subito. Ad annunciare la posotività dell’uomo è stato il sindaco di Cortona Luciano Meoni sulla sua pagina Facebook e sul sito del comune: “in qualità di sindaco – ha scritto Meoni – comunico ai cittadini che purtroppo è stato accertato un caso di coronavirus all’ospedale della Fratta. Il paziente non è cortonese. Invito tutti a mantenere la calma e a continuare normalmente la propria vita nel rispetto delle regole che già sono state comunicate”. Le parole del sindaco di Cortona sono state sottoscritte dal collega di Foiano della Chiana Francesco Sonnati: “non è il momento ne’ del panico ne’ della paura ma della collaborazione”.

Condividi l’articolo