Pacini, procuratore chiede archiviazione

Il procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi ha rinviato il fascicolo sul caso di Fredy Pacini al gip Fabio Lombardo confermando la richiesta di archiviazione. Il caso è quello del 61enne rivenditore di gomme e biciclette Fredy Pacini che nella notte del 28 novembre 2018, a Monte San Savino sparò, uccidendolo, a Vitalie Tonjoc, 29 anni, moldavo, introdottosi nella sua officina-negozio con l’intento di rubare sulla base della ricostruzione degli inquirenti. Il gip Fabio Lombardo, non convinto delle conclusioni a cui era arrivato il pm Andrea Claudiani, non aveva archiviato la vicenda bensi rinviato gli atti in questo caso a Rossi subentrato a Claudiani trasferito a Perugia per altro incarico. Secondo Rossi da attente indagini suppletive non sarebbero emersi particolari tali da portare a conclusioni diverse rispetto a quelle del collega. Alla richiesta di archiviazione si oppose la sorella del 29enne morto. Pacini, quella notte, si trovava nella sua officina perchè ci dormiva dopo aver subito vari furti tentati o riusciti.

Condividi l’articolo

Vedi anche: