Ospedale da campo al San Donato, la Protezione Civile al lavoro

Nel corso della riunione della task force istituita dalla Regione Toscana di ieri pomeriggio, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, sono state decise misure ulteriori per filtrare i pazienti in arrivo negli ospedale ed evitare i contatti ravvicinati con chi manifestasse sintomi del virus. La Protezione civile monterà davanti a tutti gli ospedali che ne faranno richiesta tende e gazebo per creare una zona di pre-triage fuori dai pronto soccorso, in modo da far indossare la mascherina alle persone per le quali questa misura viene ritenuta necessaria. In queste ore le due squadre de La Racchetta di Arezzo si sono unite alla colonna mobile Provinciale composta anche da Croce Rossa e Anpas per montare le tende nel piazzale antistante il Pronto Soccorso del San Donato. Anche le provincie di Siena e Grosseto stanno adottando le stesse misure preventive. La Racchetta  ha fornito una tenda per l’ospedale di Grosseto e una per quello di Nottola. Anche l’ospedale Santa Maria della Gruccia in Valdarno ha già fatto richiesta, non si sa ancora come intende procedere l’Ospedale della Fratta in Valdichiana.

Condividi l’articolo

Vedi anche: