teletruria

Ordinanza anti lupo: “non lasciare cibi in vista”

Attirati dalle crocchette per i gatti, due esemplari di lupo si spingono in paese, sindaco emette ordinanza  per scoraggiare comportamenti che possano attirare animali selvatici vicino alle case. L’allarme è scattato dopo alcune segnalazioni giunte ai carabinieri forestali che hanno specificato, in relazione agli episodi, che non è chiaro se fossero lupi, ibridi cane-lupo (che comunque si comportano come lupi) o un cani inselvatichiti.  Così è nata l’ordinanza del Comune, la prima del genere in provincia di Arezzo, per scoraggiare l’avvicinamento di lupi (ma anche ibridi o cani inselvatichiti) alle case ed evitare ulteriori pericolosi contatti con persone e animali domestici. Tra le varie raccomandazioni contenute nell’ordinanza quella di evitare di lasciare cibo per gli animali domestici in posti raggiungibili dai selvatici e il  divieto assoluto di forme di interazione fra uomo e lupo, se non nei casi espressamente previsti dalle disposizioni di legge in materia.

Condividi l’articolo

Vedi anche: