Officine social movie, serata conclusiva

Gran finale per Officine Social Movie il festival dedicato ai cortometraggi su temi sociali e civili organizzato da Orchestra Multietnica di Arezzo, Officine della Cultura in collaborazione con Arci, Liceo Artistico di Arezzo e Poti Pictures. Un’idea nata dall’esigenza di esprimere l’arte cinematografica nel momento in cui cinema e teatri sono obbligati a tenere chiuse le proprie porte. La realizzazione del festival in versione online è stata possibile a partire dal Bando Giovani protagonisti per le comunità locali 2019 del Cesvot finanziato con il contributo di Regione Toscana.
Nelle serate di lunedì e martedì la nostra emittente ha trasmesso, sia sul canale tv che in steaming, i primi due appuntamenti nel corso dei quali sono stati presentati i cortometraggi in gara e assegnati alcuni premi. Questa sera alle 21:30 ci sarà l’assegnazione del migliore tra i corti in arrivo da vari Paesi. Protagonisti di queste brevi ma intense produzioni i valori della solidarietà, dell’accoglienza, dell’inclusione sociale, della diversità culturale e dei diritti.
Ieri sera sono stati assegnati i premi per Miglior Attore ex aequo a Riccardo De Filippis per “Il primo giorno di Matilde” e a Giga Imedadze per “Pizza Boy” e quello per Miglior Attrice a Lucia Lorè per “11”.
Grande l’attesa per questa ultima serata che vedrà l’assegnazione del premio per il Miglior Cortometraggio e degli ulteriori riconoscimenti per i corti in gara. A esprimere il loro commento sui lavori filmati saranno ospiti di spicco quali l’attrice Ottavia Piccolo che è anche presidente di giuria e il giornalista Marco Maisano. E poi la nostra Barbara Perissi, l’esperto di moda Bruno Tommassini e il regista Daniele Bonarini.
Una serata da non perdere per riflettere su temi importanti portati in maniera efficace sul piccolo schermo

Condividi l’articolo

Vedi anche: