Novità per il caso Pecorelli

Aperto dalla Procura di Perugia un doppio fascicolo sulla scomparsa del 44enne Davide Pecorelli, l’imprenditore di San Giustino umbro già  arbitro della sezione di arezzo, sparito in circostanze ancora tutte da chiarire il 6 gennaio scorso in albania. L’auto che aveva noleggiato era stata trovata incendiata in una zona impervia nei pressi di Puke. All’interno della vettura semidistrutta sono state ritrovati dei frammenti ossei che martedi scorso sono giunti in Italia per essere esaminati dai genetisti della polizia scientifica di Roma. la procura parla di omicidio volontario e traffico internazionale di droga. Stretto riserbo sulla seconda ipotesi. La scomparsa di pecorelli resta un mistero da chiarire. Non è da escludere che gli inquirenti abbiano trovato delle tracce utili che possono avere ricostruito tutti i suoi contatti nel paese delle aquile.

Condividi l’articolo