Respjnto ricorso Fornasari, prosciolto Soldini

Luigi Alberti
Bancarotta Etruria, la Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso dell’ex presidente Giuseppe Fornasari che chiedeva una ulteriore riduzione della pena dopo il patteggiamento a 3 anni e 4 mesi in appello, ed ha annullato senza rinvio per intervenuta prescrizione la sentenza d’appello che condannava Rossano Soldini, ex membro del cda, a 8 mesi. Annullate per lui anche le statuizioni civili. L’udienza ieri a Roma ha ufficializzato la disposizione nella tarda serata. La suprema corte ha accolto la linea della parte civile, con l’avvocato Lorenza Calvanese che aveva chiesto l’inammissibilità del ricorso di Fornasari. Grande soddisfazione anche per il noto imprenditore aretino che aveva aperto con il suo esposto, uno squarcio su come certe scelte venivano applicate nel cda di via Calamandrei poi posto in stato di dissoluzione dalla relazione del commissario santoni e avallata giuridicamente dal tribunale che aveva aveva accertato un buco di 400 milioni di euro derivato da crediti incagliati frutto per lo più di finanziamenti non restituiti. Fornasari dovrà pagare anche le spese legali e una ulteriore ammenda. Del crac etruria se ne tornerà a parlare nel prossimo mese di ottobre in appello a Firenze dove dovranno essere esaminate la trenta assoluzioni in primo grado. In quell’occasione l’unico che venne condannato fu il finanziere milanese Alberto Rigotti che subì una condanna di 6 anni.

Vedi anche

TELETRURIA 2000 S.r.l. – Case Nuove di Ceciliano 49/4, 52100 Arezzo (AR) – info@teletruria.it | P.IVA-00168900512 | Cap. Soc. € 240.000

© 2024 Teletruria. Tutti i diritti riservati. Powered by Rubidia

TELETRURIA 2000 S.r.l. – Case Nuove di Ceciliano 49/4
52100 Arezzo (AR) – info@teletruria.it
P.IVA-00168900512 | Cap. Soc. € 240.000
© 2024 Teletruria. Tutti i diritti riservati. Powered by Rubidia