Nascondono 300mila euro in un doppio fondo. La Polstrada lo scopre dopo breve inseguimento

La Polizia Stradale di Arezzo ha fermato una vettura con all’interno 2 persone che avevano nascosto nel doppiofondo dell’auto 300 mila euro in contanti. È avvenuto ieri pomeriggio, all’altezza dell’ area di servizio di Lucignano, quando una pattuglia della Sottosezione di Battifolle ha intercettato il veicolo e, dopo un breve inseguimento, l’ha fatto accostare.L’auto era stata riconosciuta perché, alcuni giorni prima, era stata controllata e gli investigatori si erano accorti della presenza, sotto il sedile del conducente, di un doppiofondo creato appositamente che all’epoca era vuoto. In quell’occasione alla guida della macchina c’era un 25enne di Bovalino (in provincia di Reggio Calabria), ignaro della scoperta fatta dagli investigatori che, invece, ne avevano memorizzato tipo e targa, convinti che prima o poi quel doppiofondo sarebbe stato utilizzato per trasportare qualcosa di losco. L’uomo era ripartito tranquillamente, mentre alla Caserma di Battifolle c’è stato un passaparola fra tutti, nell’attesa di veder transitare di nuovo da lì il mezzo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: