Musica in carcere con OMA

Si concludono gli appuntamenti culturali estivi pensati per i detenuti del carcere di Arezzo, con un concerto reso possibile dalla collaborazione tra l’Associaizone ACB Social Inclusion e Officine della Cultura. Dopo l’esibizione dell’orchestra multietinca di Arezzo, un simbolico lancio dei palloncini a cui i detenuti hanno affidato i loro pensieri e le loro riflessioni

Condividi l’articolo

Vedi anche: