Movida meno “calda” nel weekend

Controlli, calcio, caldo. Sono le tre C che hanno evidentemente frenato gli eccessi di una movida che ad Arezzo, specie il sabato sera, aveva assunto forme e aspetti intollerabili. I controlli, divisi tra le varie forze dell’ordine, hanno sortito i loro effetti visto che, tranne qualche multa per alcol servito fuori orario o violazione del coprifuoco alle 24, non si sono registrati particolari episodi di violenza. Resta il problema dei residenti nelle zone del centro storico, alle prese, la domenica mattina, con cio che resta delle bevute del sabato e del costo del bere servito ai ragazzi che sarà al centro del dialogo tra amministrazione comunale e categorie. E’ chiaro che la data limite è quella del 21 giugno quando dovrebbero cadere tutti i divieti e la situazione dovra esser per forza disegnata in altro modo. Per ora ci si affida insomma alla Nazionale capace di calamitar attenzioni e bollenti spiriti.

Condividi l’articolo