Mori dopo 16 ore al pronto soccorso, medici prosciolti

Morì in ospedale dopo 16 ore di forti dolori, prosciolti dal Gup del Tribunale di Arezzo i due medici che presero in carica la donna, una 47enne aretina. La decisione del giudice Piergiorgio Ponticelli è arrivata nel primo pomeriggio ed ha accolto la tesi dei difensori dei due medici, gli avvocati Piero Melani Graverini e Luca Fanfani, che sostenevano che le condizioni della 47enne erano tali da non poter evitare il decesso anche se avessero sottoposto la paziente Cinzia Patricolo ad operazione chirurgica. La decisione è arrivata all’indomani del terzo anniversario della morte di Cinzia. La famiglia ha annunciato di proseguire la battaglia. Oggi, dopo la decisione del giudice il cognato di Cinzia, il consigliere comunale Angelo Rossi ha annunciato che la famiglia andrà avanti in sede civile.

Condividi l’articolo