Mondo del benessere, scatta la chiusura

Con l’ingresso della provincia di Arezzo in zona rossa a partire dal 15 marzo, tra le categorie che sono costrette a sospendere la propria attività, così come disposto dal decreto firmato dal presidente Draghi, ci sono gli operatori del mondo del benessere. Per centri estetici, parrucchieri e barbieri i cali di fatturato negli ultimi 12 mesi sono stati ingenti: secondo le sitme di CNA a livello nazionale, le perdite si aggirano intorno al 90% e ben il 30% degli imprenditori ha cessato l’attività già nel 2020. Nel panorama aretino la chiusura delle attvità è per ora contenuta, dal 2019 al 2020 si registra un -0,7%, anche solo il settore acconciatura conta un -1,8 % di aziende del mondo estetico

Scatta dunque il conto alla rovescia per i clienti dei centri estetici, rush finale per sistemare taglio, acconciatura o godersi un trattamento. Resta valida la possibilità di aprire anche nell’ultimo giorno utile, domenica 14 marzo, prima delle restrizioni dettate dalla nuova zona rossa.

Condividi l’articolo