Minaccia e picchia i familiari per la droga, arrestato 34enne di Camucia

Lo scorso weekend i Carabinieri della stazione Carabinieri di Camucia hanno arrestato un italiano di 34 anni, per i reati di maltrattamenti in famiglia, nei confronti dei genitori e delle sorelle, e per  estorsione.

I fatti risalgono al pomeriggio di venerdì scorso, quando alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Cortona è giunta la chiamata di una signora che impaurita e preoccupata chiedeva aiuto poiché il figlio aveva poco prima tentato di investire il padre.

Inviata subito la pattuglia sul posto, i militari hanno ascoltato lo sfogo della famiglia. Tutti si sono detti esausti e terrorizzati perché non avevano mai avuto il coraggio di denunciare gli atti di violenza posti in essere dal giovane nei loro confronti, con continue minacce fisiche e verbali per avere i soldi con i quali comprarsi la droga.

Durante le ricerche sono stati  ricontattati dalla famiglia poiché il giovane aveva fatto rientro a casa e stava dando in escandescenza, cercando di colpire i genitori con un tubo di ferro. Il 34enne è stato fermato dagli uomini dell’arma e portato in caserma per gli accertamenti. Il quadro della situazione mostrava chiaramente anni di abusi, violenze e minacce mai denunciate. Il ragazzo, assuntore di cocaina, era diventato sempre più aggressivo negli anni, minacciando e picchiando gli anziani genitori incapaci di difendersi. Per il giovane è scattato così l’arresto in flagranza di reato a seguito del quale è stato condotto al carcere di Arezzo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: