Minaccia di infettare i clienti di un market

Ha riempito una borsa di accessori per il telefono e bottiglie di superalcolici poi, per guadagnarsi la fuga, ha minacciato i clienti di un noto supermercato, di infettarli con l’epatite C ma è stato bloccato e arrestato. E’ accaduto ieri pomeriggio all’Esselunga di Arezzo. L’uomo, un 35enne di origine marocchina, alla cassa ha consegnato solo una bottiglia di pepsi ma il personale si è insospettito ed ha ordinato un controllo, a quel punto l’uomo ha minacciato i presenti. Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri che ha controllato la borsa rinvenendo power bank, auricolari e 12 bottiglie di superalcolici, per un valore complessivo di oltre 500 euro. Da un primo accertamento è risultato che il 35enne aveva numerosi precedenti per furto, detenzione ai fini di spaccio per sostanze stupefacenti, rapina ed evasione. A quel punto è scattato l’arresto.

Condividi l’articolo

Vedi anche: