Recuperato materiale edile per 100mila euro

Dipendente licenziato fa acquisti di materiali edili per 100mila euro con il timbro della ex azienda, rintracciato dalla polizia e denunciato insieme al destinatario della merce. E’ accaduto a Montevarchi. Secondo quanto appurato dagli uomini del commissariato  l’uomo, residente in Valdarno, ostentando solidità economica, contattava le ditte per l’acquisto dei materiali, corrispondeva un piccolo acconto in contanti promettendo di saldare il conto attraverso bonifici bancari riconducibili a conti correnti che poi risultavano sistematicamente inesistenti. Il truffatore si rendeva poi totalmente irreperibile. I materiali ordinati però non dovevano essere consegnati in ditta ma in posti diversi. In alcuni casi, infatti, la richiesta era di consegnarli su uno spiazzo poco dopo l’uscita del casello autostradale A1 Valdarno, in altri in una località fuori dalla vallata, molto isolata ed in provincia di Firenze. Qui la polizia ha riscontrato la presenza di un ingente quantitativo di materiale edile di vario tipo accatastato lungo una strada adiacente un casa colonica in fase di ristrutturazione in esclusivo utilizzo dell’uomo,  un trentacinquenne di origini fiorentine. La merce è stata restituita a coloro che avevano sporto denuncia  Il resto del materiale, al momento non ancora ricondotto ad altre parti offese, è stato comunque sottoposto a sequestro in attesa di rintracciare i legittimi proprietari.I due uomini, con numerosi precedenti penali, sono stati denunciati per truffa e ricettazione in concorso.

Condividi l’articolo