Macellaio minaccia vicino con un coltello

Macellaio minaccia vicino con un coltello, denunciato dai carabinieri di Sansepolcro. L’uomo, un 65enne, da tempo in lite con il vicino, per alcuni fondi confinanti, ha prima ingaggiato un battibecco verbale con l’uomo poi, impugnato un coltello dal cucina, glielo ha puntato minacciandolo di morte. L’intervento dei carabinieri è servito a calmare gli animi. Per il macellaio è scattata la denuncia, a suo carico sono stati ritirati in via cautelativa 4 fucili e decine di cartucce. I carabinieri di Badia Tedalda sono intervenuti in una frazione del comune, dopo aver ricevuto una segnalazione da parte di un cittadino che li portava a conoscenza della presenza di un uomo che si spacciava di essere dipendente di una nota ditta del posto, che produce macchine agricole, e che tentava di vendere prodotti da ferramenta e utensili per il giardinaggio.
Prontamente giunti sul posto, i militari hanno immediatamente individuato il sedicente dipendente della ditta in questione, già noto ai Carabinieri, 32 anni, originario di Napoli e lì residente, con precedenti specifici per truffa e vendita di materiale contraffatto, in particolare gruppi elettrogeni, e gravato dal provvedimento del foglio di via, sempre su proposta dei Carabinieri di comandi Stazione di Sansepolcro e Pieve Santo Stefano.

Condividi l’articolo