Le emozioni della mototerapia allo stadio di Arezzo per i ragazzi con autismo

Un pomeriggio di mototerapia per bambini e ragazzi con autismo. L’iniziativa, organizzata dalla Casa di Riposo “Fossombroni”, è stata rivolta ai giovani della cooperativa sociale Tma Italia che si sono ritrovati sulle tribune e sulle piste dello stadio comunale “Città di Arezzo” per vivere la doppia emozione di ammirare mini-esibizioni di motocross freestyle e di salire direttamente sui mezzi condotti da alcuni dei migliori piloti italiani della disciplina. L’evento è stato reso possibile dalla collaborazione della SS Arezzo e dalla disponibilità di un gruppo di centauri aretini formato da Davide Rossi, Leonardo Fini e James Trincucci che hanno utilizzato le due ruote come strumento per regalare gioia e divertimento a chi ha disabilità fisiche o intellettive.

Condividi l’articolo