Lavanderie sul territorio: CNA informa sulle attività aperte

Trovare una lavanderia aperta sta diventando sempre più difficile. “Non c’è lavoro e ogni giorno è sempre peggio”, spiegano dalla lavanderia Acqua e sapone di Viale Amendola 15 Arezzo c/o centro Coop Fi che offre servizio a domicilio, sanificazione con OZONO e in questo periodo sono aperti dalle 9.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì e si possono contattare allo 0575 1822490 oppure al 3473540240. Ma in pochissimi resistono e garantisco il servizio. Alcuni con variazioni di orario, la maggior parte chiude infatti alle 18 dopo quest’ora non c’è più in giro nessuno. Resistono con qualche piccola variazione di orario: la lavanderia Bolle di Sapone di Martini Caterina via dei Boschi 219 Pieve al Toppo per questa emergenza è aperta tutti i giorni dal lunedì al sabato compreso 9,00 — 13,00. Le lavanderie LavAr sono aperte in questa settimana con i seguenti orari: Via Garbasso 44 orario 8.30 /12.30 – 15.30 /19.30 sabato mattina chiuso; Via Margaritone 51 /A solo la mattina 8.30/12.30 e il sabato mattina aperto; Località Ponte alla Chiassa 8.30 /12.30 – 15.30/19.30 sabato mattina aperto. Si segnala poi la lavanderia L’angolo del pulito Strada in Casentino cell 3493458949 offre servizio a domicilio, sanificazione e accoglienza nel negozio in sicurezza. Infine la lavanderia S. Lorentino di Rossi Rita in Via Marco perennio 24/D ad Arezzo è aperta la mattina dalle 8,00 alle 12,30, cell. 3468844530.

Il DPCM del 11.03.2020 – in vigore il 12 marzo – ha incluso le lavanderie e tintorie tra le attività commerciali che possono rimanere aperte. Sicuramente – ammette Andrea Cherubini portavoce tintolavanderie CNA – questo è generalmente un periodo di scarso lavoro perché ancora non si fa il cambio di stagione, ma la clientela scarseggia perché le persone sono spaventate e non escono facilmente da casa, anche se per far lavare i propri capi.

Condividi l’articolo

Vedi anche: