L’arcivescovo Fontana benedice l’ospedale di Arezzo

Vorrei passare da voi, stanza per stanza, letto per letto: ma sappiamo che questo non è possibile e ci dobbiamo attenere alle norme definite dalle autorità. Ma sono lieto che questa mia benedizione e le mie parole vi arrivino dai televisori nelle vostre camere”. Lo ha detto l’arcivescovo Riccardo Fontana che questa mattina ha benedetto l’ospedale di Arezzo. Fontana è arrivato alle 11.30, con il vicario generale don Fabrizio Vantini, davanti alla soglia del San Donato e senza la mascherina come il suo vicario mentre intorno a lui la indossavano tutti, dai sanitari ai fotografi ai giornalisti, ha dato la sua benedizione all’ospedale e in particolare ai malati. Fontana ha pregato per il personale dell’ospedale. “Sono qui per far sentire la mia vicinanza a tutti voi: in particolare a quanti siete nel San Donato. In questo momento di difficoltà la preghiera è cara al cuore di tutti, il santuario è nella vostra coscienza. Dopo il venerdì santo viene sempre Pasqua non scordatelo” – ha concluso assolvendo tutti. 

Condividi l’articolo

Vedi anche: